mercoledì 27 gennaio 2016

Cavolfiore "affucatu"

Questo piatto  della tradizione siciliana, rappresenta una delle svariate entrées che aprono i menù a base di carne della maggior parte dei ristorantini tipici situati nella mia provincia.
Per me è un piatto della memoria, una prelibatezza che non mancava sulle nostre tavole durante l'inverno, un trait d' union tra la cucina dei miei nonni materni a quella dei miei nonni paterni normalmente molto differente.




Una preparazione che non ha bisogno di bilancia e che  si esegue ad occhio perché  è così che ti è stata insegnata ma che qui, per ovvi motivi, riporto con precisione certosina.
Pochi e semplici ingredienti che devono produrre un risultato perfetto in cui il cavolfiore deve risultare piuttosto morbido.
Io ne preparo due varianti: la prima con cavolfiore bianco, vino bianco e olive nere; la seconda con cavolfiore viola e vino rosso (le foto sono un mix delle due visto che procedimento e quantità sono identici  e non ho foto della preparazione della prima variante).
Un' alternativa al cavolfiore è rappresentata dai broccoli, ma personalmente preferisco di gran lunga il primo.



Ingredienti:

  • 1 kg di cavolfiore bianco o viola
  • 150 g di olive nere (no se si utilizza il cavolfiore viola)
  • 2 spicchi d'aglio
  • 1/2 bicchiere di vino (bianco per il cavolfiore bianco o rosso per il cavolfiore viola)
  • olio extra vergine d'oliva q.b.
  • sale q.b.
Preparazione:
Mondate e dividete in cimette il cavolfiore; lavatele accuratamente e sgocciolatele.
In un tegame fate rosolare l'aglio in poco olio ed eliminatelo prima di aggiungere le cimette  che salerete e insaporirete nell'olio per qualche minuto.
A questo punto unite le olive (no per il cavolfiore viola), versate il vino e fate evaporare a fuoco medio.
Appena il fondo di cottura si sarà ridotto, versate un bicchiere d'acqua, incoperchiate e continuate la cottura a fuoco basso per circa 40 minuti (aggiungendo altra acqua se necessario) o fin quando il cavolfiore si presenterà morbido.




Cucinando a suon di...



In cucina con me:








1 commento:

  1. bene, amo le preparazioni ad occhio! ottima questa preparazione

    RispondiElimina