mercoledì 30 luglio 2014

Brioches siciliane senza uova

La brioche con la granita è la colazione estiva dei siciliani per antonomasia.
Tanti blog, in linea con la stagione, già da un pò postano ricette.
Inutile dirlo che troverete svariate versioni, ogni provincia ha la "sua" brioche ma il comune denominatore risiede nella modalità di consumo.



Io preferisco quelle a pasta gialla, morbide e con un'alveolatura più fitta, farcite con il gelato; quelle a pasta bianca, leggere come nuvole, inzuppate dentro la granita.
Il mio consiglio? Provate entrambe.
Le  brioches a pasta gialla le ho pubblicate lo scorso anno e ne ho sperimentate più versioni.
Quest'anno in tutta onestà,  con questo meteo pazzo, ho mangiato una sola granita e per di più in montagna ma ieri mattina, dietro richiesta di mia figlia, sono andata a fare la spesa, ho comprato il lievito e nel pomeriggio ho iniziato a impastare la versione a pasta bianca senza uova.
Alle otto di sera erano già sulla gratella a raffreddare e dopo un pò, pronte a essere fotografate con l'ultima luce del giorno e con mia figlia che aspettava impaziente di assaggiare.
Io non ho nè il bimby nè la planetaria quindi mi sono avvalsa del solo uso delle mani. Il segreto è non eccedere con la farina, l'impasto deve risultare molto morbido e lasciare le mani umide.
Mia figlia le adora, mangia prima il "tuppo" e poi  svuota l'interno piano piano con le sue manine compiendo un lavoro quasi certosino.










Ingredienti per 8-9 brioches:

  • 500 g di farina manitoba
  • 250 ml di acqua
  • 1/2 cubetto di lievito
  • 70 g di zucchero 
  • 10 g di miele
  • 10 g di sale
  • 50 g di margarina
  • aroma a piacere (io aroma panettone)
per spennellare:
  • un tuorlo 
  • una tazzina da caffè di latte
Preparazione:
Sulla spianatoia disponete la farina setacciata e al centro praticate un buco, versate il lievito sciolto nell'acqua tiepida, il miele lo zucchero. Amalgamate tutti gli ingredienti, impastando energicamente, aggiungete man mano la margarina, il sale e l'aroma.
Lavorate l'impasto per una decina di minuti, formate una palla liscia, coprite con la pellicola e mettete a lievitare fino a far raddoppiare il suo volume.



Trascorso questo tempo, prendete l'impasto e formate 8 palline da 75 g ciascuna; con il dito indice praticate un buco al centro e inserite altrettante palline da 25 g ciascuna (a noi piacciono con il cappello più grosso ma se preferite fate palline da 15 g), schiacciando bene con le mani.


 Spennellate la superficie con il latte e fate lievitare fino a fare triplicare le brioches.
Spennellate con il tuorlo e infornate a 220° per circa 10 minuti nella parte media del forno (la cottura è fondamentale), sfornate e fate raffreddare su una gratella.



1 commento:

  1. Una delizia, oltre che leggere queste brioches devono essere buonissime!!

    RispondiElimina