sabato 8 settembre 2012

Spaghetti ai piselli


Questo è un piatto che preparava la mia nonna paterna appena l'orto del nonno cominciava a sfornare i primi piselli.
Io questa volta ho utilizzato i piselli congelati (sono sempre quelli del nostro orto ma congelati per ovvie ragioni di stagionalità).
E' un piatto povero ma assolutamente degno di essere inserito tra le ricette del mio blog perchè appartenente alla tradizione culinaria della mia famiglia.
Condicio sine qua non per la sua riuscita è che gli ingredienti, seppur semplici, siano di ottima qualità.

Ingredienti per 4 persone:

Preparazione:
Fate appassire la cipolla tritata in poca acqua e, quando questa sarà evaporata, aggiungete l'olio. Fate rosolare la cipolla, unite i piselli, aggiungete un bicchiere d'acqua, incoperchiate  e fate cuocere a fiamma dolce per circa un'oretta (i tempi cmq dipendono dalla qualità e dalla grandezza dei piselli). Dieci minuti prima di finire la cottura salate e pepate.
Cuocete gli spaghetti, scolateli al dente (io uso PastaSì di Pensofal) e conditeli con i piselli. Se volete che gli spaghetti siano più cremosi potete saltare la pasta all'interno della padella col condimento.
Io ho aggiunto i piselli dopo aver impiattato gli spaghetti. 

In alternativa alla pasta potete sgusciare alcune uova, versarle sui piselli e farle cuocere fino alla consistenza desiderata.



In cucina con me:



4 commenti:

  1. Quanto mi piace leggere le ricette che riguardano la tradizione!! Trasmettono emozioni :-)!
    Buona giornata!
    Elisa

    RispondiElimina
  2. Ciao Caterina, anche io la cucino sempre così, e l'adoroooo!! Poi con i pisellini dell'orto non ci sono paragoni! Anche mio papà li coltiva e la loro dolcezza è insuperabile!
    Un bacio, buona domenica

    RispondiElimina
  3. Valeria è proprio vero, hanno una dolcezza insuperabile e noi siamo fortunate a poter godere di questi sapori ancora genuini. Un bacio anche a te e buona domenica

    RispondiElimina
  4. Ciao!!!
    Sono proprio invitanti

    RispondiElimina